Winx Club 3D Magica Avventura – Recensione Film (Blu-Ray 3D)

Questa volta parliamo del secondo film dedicato alle Winx: Winx Club 3D Magica Avventura.
Già, “3D”, e come tale mi aspettavo un’edizione Blu-Ray degna di tale titolo (almeno in Italia), invece vengo subito smentito, ma a questo ci arriveremo più tardi.

Trama in breve

La cerimonia d’apertura del nuovo anno scolastico di Alfea viene ostacolata dalle persistenti Trix, le antagoniste per eccellenza delle Winx. Nel frattempo Bloom è impegnata a diventare la principessa perfetta nel regno natio, assistita dai suoi (veri) genitori e la “servitù” apparsa per l’occasione, tra cui tre dame che ricordano molto le Three Magus Sisters di Final Fantasy X.
In base ad alcuni eventi iniziali, capiremo di trovarci dopo la quarta serie, anche se chiaramente non avevano ancora in mente alcuni sviluppi della suddetta durante la realizzazione del film, visto che manca ad esempio la trasformazione Sophix.
Questa volta la storia si concentrerà sul matrimonio tra Bloom e Sky, annunciato all’inizio del film, ma presto annullato da quest’ultimo per un motivo sconosciuto, che ovviamente verrà spiegato durante il film e sarà piuttosto importante, credetemi.
Le Winx e gli Specialisti dovranno quindi affrontare una nuova sfida, scontrandosi nuovamente (e per l’ultima volta?) contro le Streghe Antenate e le Trix.

Esteticamente parlando

Graficamente non ci sono stati passi avanti, alcune textures ambientali mi sono sembrate addirittura leggermente inferiori, a dirla tutta. Per quanto riguarda modelli e animazioni in fondo non sono male, certo non ai livelli Disney Pixar o Dreamworks, ma questa volta possiamo passarci sopra grazie all’inserimento del filtro 3D stereoscopico. Purtroppo il Blu-Ray Italiano non contiene questa versione, ma anzi ci prendono allegramente in giro inserendo un paio di occhialini di carta per la versione anaglifo (terribile…).
In Francia e Germania (chiaramente più importanti, per una produzione italiana?) troviamo Winx Club 3D: Magica Avventura in Blu-Ray 3D, contenente appunto anche il Blu-Ray in versione 3D stereoscopica, da vedere con TV e occhiali appositi.
Ah dimenticavo: finalmente Riven assomiglia al personaggio omonimo della serie (non è scontato, se avete visto “Winx Club – Il segreto del regno perduto” sapete già a cosa mi riferisco).

Blu-Ray 3D

Da questo punto di vista devo ammettere che pensavo peggio, invece i cristalli di ghiaccio di Icy ci vengono veramente addosso, Lockette sembra che voglia uscire dal televisore e una delle scene iniziali ci mostra un piccione che si separa dal gruppo e ci viene a salutare: non c’è dubbio, Winx Club 3D: Magica Avventura è un film pensato e da vedere in 3D. Anche la sigla iniziale ce lo dimostra, con Flora che soffia i petali verso lo spettatore e successivamente forme geometriche che si impongono in primo piano.
Ultimo, ma non ultimo, la trasformazione Believix appare per ben due volte durante il film, e la seconda volta è davvero d’effetto in 3D.
Il senso di profondità generale è buono, a parte una scena in particolare dove il filtro 3D applicato alle montagne sullo sfondo le fa sembrare di cartone, per il resto l’effetto 3D è abbastanza leggero, diventando più forte (in senso buono) solo quando occorre davvero, come gli esempi citati sopra.

Sonoro e doppiaggio

Ancora una volta la voce di Sky è di Marco Vivio, come nel primo film, mentre vi ricordo che la voce originale del personaggio era di Alessandro Quarta, anche se questa volta ho notato una distinzione meno netta tra le due voci. Tutti gli altri personaggi mantengono invece la stessa voce del primo film, e per precisare trovo che Ilaria Latini sia perfetta come sempre per il personaggio di Flora (ha doppiato anche Carla Espinosa in Scrubs, bravissima anche qui).
Troviamo nuove tracce musicali per sottolineare i vari momenti, anche se l’assenza di “Unica” mi è dispiaciuta, una delle mie tracce preferite, ma per compensare questa volta troviamo la canzone “Believix” per ben due volte all’interno del film, con relativa trasformazione annessa, quindi non oserò certo lamentarmi in questo senso 😀

Contenuti Extra

Tra i contenuti speciali troviamo un backstage del film e tre videoclip inediti, purtroppo in definizione standard (non HD insomma): Ice Skating, Summer e Rockband.

Conclusioni

Winx Club 3D: Magica Avventura è ancora una volta un film che sul lato puramente tecnico non stupisce, ma l’inserimento del filtro 3D stereoscopico merita (e si nota che è stato sviluppato pensando ad essa), un peccato che non sia uscita la versione Blu-Ray 3D in Italia, che ricordiamo è la patria delle Winx.
Anche la trama, come nel primo film, non è puramente parallela alle vicende della serie, come capita di solito per le produzioni Giapponesi, ma ci dice nuovi dettagli che la serie non ci aveva spiegato, in questo caso il passato del padre di Sky, il Re Erendor, direttamente collegato a quello dei genitori di Bloom, Oritel e Marion.
Tornando al Blu-Ray Italiano, è stato imbarazzante aprire la scatola e trovare sul lato sinistro dei maledetti occhialini di carta, ma per non rovinare il momento ho deciso di metterli, far partire la versione anaglifo del film e dopo 1 minuto circa rigettarli nella confezione chiedendomi cosa stessi facendo. Mesi dopo ho acquistato la versione 3D Francese e me lo sono rivisto, finalmente in 3D.
Tirando le somme, Winx Club 3D: Magica Avventura è imperdibile per i fan delle fatine di Iginio Straffi, tutti gli altri possono benissimo farne a meno, se cercate capolavori dell’animazione questo non è il posto giusto, ma i fan saranno sicuramente contenti di questo lungometraggio.
Aspettiamo ora il terzo film, sperando in un vero salto di qualità grafico.

+ Merita in versione 3D stereoscopica
+ Buona trama
+ Sono riusciti a fare un Riven somigliante questa volta
– Graficamente agli stessi livelli del primo film, in alcuni frangenti sembra addirittura inferiore al primo
– Peg, il cavallo di Bloom, graficamente è un pugno in un occhio
– Versione 3D stereoscopica disponibile sono in Germania e Francia (non è un vero e proprio contro, ma meglio avvertire prima per evitare spiacevoli sorprese)

Lascia un commento