Naruto: Narutimate Hero 2 – Recensione PS2

La seguente recensione è basata su Naruto: Narutimate Hero 2, ovvero la versione originale Giapponese di Naruto: Ultimate Ninja 2.
Torna Narutimate Hero con l’atteso quanto scontato 2° capitolo. Si tratterà di un semplice seguito o ci offrirà veramente qualcosa in più? Scopriamolo insieme:

New entry

Il secondo capitolo giunge alla fine di quel Settembre del 2004 e subito parte la corsa al personaggio: quanti sono? chi sono?
Fondamentalmente sarà questa la prima cosa che vi sarete chiesti, visto che di solito dal sequel di un picchiaduro ci si aspetta solo quello.
I ninja selezionabili passano da 12, del primo capitolo, a 33 (incluso Doto Kazahana dal primo film di Naruto), mettendo insieme una rosa di personaggi finalmente soddisfacente per i fan della serie.
La storia del gioco arriva fino alla ricerca di Tsunade e il tutto viene presentato tramite una modalità RPG nella quale possiamo muoverci all’interno del villaggio della foglia attraverso scenari semi-fissi (non possiamo gestire la telecamera). Non sarà certo una modalità innovativa, ma di certo aggiunge un po’ di sostanza alle altrimenti banali successioni di scontri senza filo logico. Pertanto, nei panni di Naruto, dovremo visitare una (piccola) parte del villaggio della foglia, parlando con le persone che incontreremo per far accadere degli eventi, il più delle volte i soliti duelli.

Altre novità

Anche dal punto di vista grafico notiamo un leggero miglioramento, con contorni più smussati e una resa generale più piacevole per gli occhi, meno spigolosa. Anche il gioco appare più dinamico, i combattimenti più rapidi e furiosi, così come altri accorgimenti tecnici: ad esempio gli oggetti ora verranno lanciati in modo più convincente, mentre nell’episodio precedente sembravano partire dalla schiena del personaggio piuttosto che dalle mani.
E’ vero, più che altro si potrebbe trattare questo gioco come un’espansione, ma per i fan di Naruto questo gioco è veramente migliore per i motivi citati fino adesso, soprattutto per la presenza di quasi il triplo dei personaggi rispetto a prima, che vi farà sentire sicuramente più coinvolti. Anche i filmati delle mosse speciali sono più curati e sono ancora più belli da vedere.
Il sistema di combattimento invece è rimasto invariato rispetto al capitolo precedente, semplicemente è diventato adatto anche ai giocatori esigenti, che questa volta potranno trovare un buon livello di sfida anche contro la CPU. Grazie alle combinazioni della croce direzionale e del tasto O eseguiremo la maggior parte delle nostre mosse di base, mentre X ci aiuterà a saltare e/o raggiungere il nemico, quadrato per utilizzare gli oggetti e il tasto triangolo in combinazione con O per le mosse finali.

Conclusioni

Non si tratta certo di un picchiaduro da considerare ottimo a sé stante, ma per un fan di Naruto c’è quasi tutto quello che potrebbe volere. I personaggi sono aumentati considerevolmente, ma la modalità storia non è interessante e a conti fatti non riesce a far felici nemmeno i fan: troppo approssimativa.
In definitiva è meglio del precedente e ogni fan della serie dovrà avere questo gioco, soprattutto se si è perso il prequel.

Grafica: 7.5
Sonoro: 7
Giocabilità: 7.5
Longevità: 7
Totale: 7

+ Grafica migliorata
+  Più dinamico e veloce del prequel
+ Ben 33 personaggi
– Troppo materiale preso dal gioco precedente
– Modalità RPG abbozzata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.