Mario Sports Mix – Recensione Wii

Torna Mario e la sua voglia di sport, questa volta in una compilation di giochi del tutto nuova (o quasi).

Square-Enix e Mario

Dopo l’ottimo Mario Basket 3 on 3 per Nintendo DS, Square-Enix torna a sviluppare un videogioco dedicato a Mario. In questo caso si tratta di una raccolta di 4 giochi sportivi, in puro Mario style.

Pallavolo

Come lo sport omonimo in versione “ridotta” da spiaggia, dovremo formare una squadra di 2 o 3 elementi e farla partecipare a tornei e competizioni. I comandi sono molto semplici e naturali, scuotendo il wiimote (purtroppo non importa la direzione del movimento), potremo alzare la palla per la battuta, effettuare un bagher, un palleggio, una schiacciata o tuffarsi per recuperare una palla pericolosa, il tutto a seconda del momento in cui lo agitiamo. Le regole sono le stesse della pallavolo, ma condite con i famosi oggetti speciali da lanciare contro agli avversari e le supermosse, entrambi ben gestiti e collaudati (molto divertente ad esempio la possibilità di trasformare la palla in guscio durante la schiacciata oppure lanciarla direttamente sotto la rete).
I vari campi disponibili spaziano dal normale campo in palestra a campi su erba con rete dotata di impianto idraulico, che spruzza acqua a ritmi alternati che ributtano indietro la palla, e campi su zattere giganti che galleggiano sull’acqua, con conseguente spostamento della linea di fondo e laterali.

Basket

Rispetto a Mario Basket 3 on 3 su Nintendo DS, la versione Wii risulta meno stimolante, poiché è stata rimossa la possibilità di palleggiare “manualmente”scandendo la velocità del palleggio. A parte questa piccola delusione, la disciplina risulta ancora divertente, anche per i vari campi disponibili, dotati di canestri molto particolari, tra i quali Pipino stesso (la pianta carnivora), che deciderà se ingurgitare la palla oppure rispedirla al mittente. Anche in questo caso i comandi risultano piuttosto semplici, ma rispetto alla pallavolo è stata aggiunta qualche funzione aggiuntiva, come quella di scartare l’avversario.

Dodgeball

Nonostante sia comunque divertente, è probabilmente lo sport meno riuscito dei quattro.
Per eliminare un avversario nel Dodgeball (evoluzione agonistica della palla prigioniera), è sufficiente colpirlo una volta con la palla, mentre nella versione presente in Mario Sports Mix dovremo colpirlo circa 3 volte. Questo espediente è stato probabilmente introdotto per allungare la partita, poiché nel videogioco si gioca 3 contro 3 invece che 6 contro 6 come nello sport reale, ma questa decisione apparentemente marginale mette invece in discussione il divertimento e la credibilità della disciplina stessa.
Nel caso del Dodgeball, le monete raccolte durante la partita servono a potenziare il nostro tiro, mentre nelle altre discipline permettono di incrementare il nostro punteggio in base a quante ne abbiamo accumulate prima di segnare il punto.

Hockey

Anche l’hockey non brilla per realizzazione tecnica e divertimento, risultando in generale quasi anonimo. I comandi non rispondono molto bene e fare gol è decisamente semplice, complice anche la grandezza eccessiva della porta ed un portiere che solitamente sembra dormire. Anche qui ogni squadra è composta da un massimo di 3 giocatori + portiere gestito dall’I.A.

Grafica e Sonoro

Come ricorda chi ha giocato a Mario Basket 3 on 3 su Nintendo DS, Square-Enix sfoggiò un ottimo comparto grafico, e lo stesso stile lo ritroviamo anche per Mario Sports Mix. I modelli dei personaggi appaiono puliti e ben animati, oltre che dotati di ottime texture, tanto che il gioco riesce a fare un ottima figura anche su televisori HD. Anche il comparto sonoro è apprezzabile, composto dai soliti effetti sonori di gusci e banane che ricorrono da anni, uniti a tracce musicali realizzate per l’occasione o remixate, di ottima fattura e sempre all’altezza della situazione.

I Tornei

Un breve video (con grafica in-game) introdurrà il gioco anche questa volta: un misterioso meteorite-cristallo precipiterà nei pressi del castello di Peach, e di questo meteorite rimarranno quattro cristalli, contenenti il simbolo di ogni disciplina (la palla). Questi cristalli verranno messi in palio per il vincitore di ogni torneo, pertanto dovremo vincere tutti gli incontri, trattandosi di tornei ad eliminazione.

Una I.A. imbarazzante

La modalità Torneo ci accompagnerà in una serie di tornei ad eliminazione, con difficoltà, in teoria, crescente. Esatto, “in teoria” perché l’I.A. dei personaggi gestiti dal computer è il più delle volte imbarazzante, l’unica difficoltà che si salva è la “Molto difficile”, che garantisce una sfida decente anche per i giocatori più esperti. Pertanto, la maggior parte delle sfide all’interno della modalità Torneo ed Esibizione saranno spesso strazianti, a causa di una reattività deludente da parte degli avversari.

Wi-Fi Connection e il multiplayer

Il gioco gode di una ovvia modalità multiplayer locale, ma anche del multiplayer online via Wi-fi Connection, e la possibilità di giocare online in compagnia di un amico nella stessa stanza contro altri avversari (opzione presente anche su Mario Kart Wii e Mario Strikers Charged). Possiamo giocare in multiplayer locale i Tornei, le Esibizioni e i Mini-giochi, mentre Online solo Esibizioni, ma con le seguenti restrizioni:

Pallavolo in multiplayer locale
Torneo: massimo 3 giocatori
Esibizione: massimo 4 giocatori

Pallavolo in multiplayer online
2 giocatori umani per parte o 1P + Com

Basket in multiplayer locale
Torneo: massimo 3 giocatori
Esibizione: massimo 4 giocatori

Basket in multiplayer online
2 giocatori umani per parte o 1P + 2 Com

Dodgeball in multiplayer locale
Torneo: massimo 3 giocatori
Esibizione: massimo 4 giocatori

Dodgeball in multiplayer online
2 giocatori umani per parte o 1P + 2 Com

Hockey in multiplayer locale
Torneo: massimo 3 giocatori
Esibizione: massimo 4 giocatori

Hockey in multiplayer online
2 giocatori umani per parte o 1P + 2 Com

Come potete vedere dall’elenco qui sopra, non si capisce perché la pallavolo online sia stata limitata a due giocatori per lato anche nel caso decidessimo di farci affiancare da un bot (Com), quando la stessa disciplina in multiplayer locale ne ospita fino a 3 per parte. In generale si può dire che la modalità online sia buona, ma tutti gli sport risultano limitati a 2 giocatori reali per parte, quindi se possiamo accontentarci di una partita a pallavolo 2 contro 2, lo stesso non si può dire degli altri 3 sport, poiché si perde buona parte di strategia e divertimento con un numero così esiguo di personaggi in campo.

Conclusioni

Mario Sports Mix è un gioco da avere per gli appassionati di Mario e degli Sports game “Arcade”. Il gioco infatti è semplice e immediato (fin troppo a volte), capace di divertire per parecchie ore grazie alla modalità Multiplayer Locale e Online. A proposito di quest’ultima, viste le limitazioni descritte sopra, risulta in generale inferiore alla controparte locale, quindi se non avete possibilità di giocarlo con uno o più amici nella stessa stanza, potrebbe durarvi meno del previsto.

Grafica 8
Sonoro 8
Giocabilità 7
Longevità 7.5
Totale 7.5

+ Ottima veste grafica
+ Effetti sonori e musiche sempre all’altezza
+ Modalità Online…
– … con limitazioni rispetto al multiplayer locale
– 4 sports, ma solo 2 veramente divertenti
– I.A. deludente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.