Final Fantasy VII Remake, un chiarimento sulle “parti”

Finalmente il produttore Yoshinori Kitase interviene per spiegarci questa divisione “in parti” più nel dettaglio. Tramite l’ultimo numero della rivista Game Informer veniamo infatti a sapere che la divisione in parti sarà da intendere come quelle della trilogia di Final Fantasy XIII, divisa appunto in tre giochi distinti: Final Fantasy XIII, Final Fantasy XIII-2 e Lightning Returns: Final Fantasy XIII.

Kitase ha aggiunto “Ogni parte sarà un gioco completo in tutto e per tutto. In XIII ogni gioco ha raccontato la storia da un diverso punto di vista (prima Lightning e compagni, poi l’avventura di Serah e così via, ndr.)” “Io, Tetsuya Nomura e Kazushige Nojima, siamo coinvolti in questo remake ma eravamo anche parte del Final Fantasy VII originale, siamo le persone che lo hanno creato e in questo senso non pensiamo che sia intoccabile. Questo non significa nemmeno che cambieremo tutto!”

Per ora non abbiamo ancora nessuna data per il primo gioco di Final Fantasy VII Remake, tuttavia questa conferma della divisione in tre giochi distinti (quindi anche dischi) mi lascia un po’ perplesso. Non tanto per il costo, quanto per i tempi di sviluppo. Parliamo pur sempre di una trentina di ore per ogni gioco, quindi circa una novantina in totale di pura trama e missioni principali! E per quanto riguarda il passaggio da un gioco all’altro? Perderemo ogni volta tutti i nostri progressi come nella trilogia di Final Fantasy XIII? Nel caso di Final Fantasy XIII era giustificato dagli eventi tra un gioco e l’altro, oltre che al cambio del party, per poi tornare di nuovo a Lightning nel terzo capitolo, ma in una nuova veste. Ma nel caso di Final Fantasy VII allora?

Solo il tempo ce lo dirà (e l’E3 2016, probabilmente :P), per quanto mi riguarda, sulla fiducia, spero anche in un annuncio per Nintendo NX sia di Final Fantasy XV che di Final Fantasy VII Remake. Tutto potrebbe ancora cambiare in corso d’opera, per ora consideriamo il tutto un po’ “nebuloso”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.