L’E3 2016 che (non) ti aspetti

Articolo in aggiornamento, fino a prima dell’inizio delle conferenze.

27/04/2016 – Aggiornata la parte dedicata a Nintendo NX
09/04/2016 – Aggiunto Saints Row 5
07/04/2016 – Final Fantasy VII Remake diviso in tre giochi veri e propri

Stiamo per avvicinarci a quel periodo dell’anno, il Super Bowl dei videogiocatori di tutto il mondo: l’ Electronic Entertainment Expo (E3).

Ovviamente non possiamo pensare di andarci tutti di persona, a maggior ragione essendo un evento per la stampa specializzata e gli addetti dell’industria videoludica, ma gli organizzatori di questa interessantissima fiera ci sono sempre venuti incontro fornendo numerose fonti di streaming. Le più famose sono sicuramente quelle dedicate alle conferenze, tra cui spiccano quelle di Microsoft, Sony, Ubisoft, Electronic Arts e più recentemente Nintendo che si è reinventata con il Nintendo Digital EventSquare-Enix, PC Gaming Show e Bethesda.

L’E3 2016 si terrà dal 14 al 16 giugno a Los Angeles, e si preannuncia come uno dei più interessanti degli ultimi anni.

Per questo articolo ricco di aspettative ho pensato bene di coinvolgere anche alcuni amici e compagni di giochi, ecco la rosa completa:

Partiamo quindi con uno dei giochi più attesi, e che salvo allineamento dei pianeti non dovrebbe mancare durante la conferenza Sony e/o Square-Enix:

ff7remake

Drev

L’anno scorso abbiamo pianto lacrime di felicità per l’annuncio che tutti speravano, ma che in realtà nessuno si aspettava per davvero: Final Fantasy VII Remake. Non è un’esercitazione, è veramente successo: il remake del settimo capitolo di Final Fantasy arriverà, non si sa ancora bene quando, ma arriverà e sarà diviso in episodi. Da un certo punto di vista una figata, dall’altro un duro boccone da mandare giù (ma figurati se non faranno anche la versione fisica successivamente). La mia opinione a riguardo la potete trovare in questo articolo di qualche settimana fa. In teoria, se non vedremo altre scan o trailer prima dell’inizio della fiera, potremo rivedere con certezza quasi matematica Cloud e compagni in azione, sperando sia l’occasione buona per vedere anche Tifa, Yuffie e Sephiroth nella nuova veste grafica.

Aggiornamento: a quanto pare l’idea (confermata il 6 aprile 2016) sarebbe quella di dividere la storia in tre giochi separati, ovviamente più approfondita. Qui potrete trovare maggiori dettagli e opinioni. Di certo, non essendo divisa nelle “parti” che pensavamo inizialmente, dubito che vedremo qualcosa prima di un 2017 avanzato 🙁

marko46-gChi non ricorda l’E3 2015? Non è possibile dimenticare l’incredibile conferenza Nintendo… ah no, aspetta. E3 2015 ormai ha come sinonimo “l’annuncio Final Fantasy VII Remake“. Nell’ormai lontano 1997 mi sono avvicinato a Final Fantasy VII, avevo ben 6 anni e fu il mio primo gioco per PlayStation, nonché il mio primo Final Fantasy, quindi penso sia inutile dire che all’annuncio del remake me la sono fatta nelle braghette. I fan per anni lo hanno chiesto, invocato, supplicato… e alla fine habemus remake!!!!
Rivedere il caro vecchio Barret è stata un’emozione incredibile, l’idea di poter rivivere avventure con quei vecchi amici di infanzia è elettrizzante! Ma vediamo velocemente cosa sappiamo: a Novembre hanno mostrato un video con fasi di gameplay e si deduce che il combattimento non sarà più basato sulle ormai antiquate ATB, ma sarà molto più dinamico, simile a quello del nuovo Final Fantasy XV, senza perdere però la componente tattica. Non è ancora perfettamente chiaro il funzionamento, ma personalmente il mio sistema preferito rimane quello di Final Fantasy X, linciatemi pure, ma per me pianificare tutto lo scontro con dei turni ben precisi è una figata pazzesca, le ATB mi mettevano un po’ ansia e mi capitava di fare scelte sbagliate a causa della fretta, e questo non mi piaceva. Altro tipo di combattimento per me molto bello, restando sempre in casa Square-Enix, è quello di Kingdom Hearts. Qui abbiamo l’esatto opposto rispetto a Final Fantasy X ma mi divertiva un sacco lo stesso, e potrebbe non aver senso questa affermazione rispetto alle parole di poco fa, ma uno non deve per forza escludere l’altro, giusto? 😀
Nel remake di FFVII avremo invece una via di mezzo e non so cosa aspettarmi, il meglio di entrambi i sistemi e quindi una figata pazzesca o né carne né pesce. Questo attesissimo annuncio tuttavia non può che farmi pensare positivo, quindi sono sicuro che il combattimento sarà sicuramente interessante, con Limit, Materie e tutto il resto! Square-Enix inoltre fa sapere che le ambientazioni saranno espanse e più accurate, saranno evitate le casine di un metro quadrato e vuote in stile Pokémon e diventeranno esplorabili anche nuove zone, rendendo l’esperienza più coinvolgente anche per chi ha consumato questo videogioco! Ma se vi chiedessi qual’era il punto forte di questo Final Fantasy, che ancora oggi lo rende un gioco stupendo, voi cosa rispondereste? La grafica 3D “a salsicciotti”??? Fare accoppiare i Chocobo a caso per ore e ore? NO! La trama porca miseria (il capo mi censura parolacce peggiori quindi uso solo “porcamiseria”)!! Square-Enix stessa si è resa conto di aver sviluppato male la parte delle “crisi” di Cloud, che riceveranno un miglior trattamento nel remake e, più in generale, la trama sarà approfondita, probabilmente con più dialoghi (che verranno doppiati) e con più scene di intermezzo. Altra informazione nota su questo Remake è che sarà diviso in parti, rilasciate nel tempo, anche se non è chiaro come; la cosa che a me appare più logica è quella di dividerlo in zone, altrimenti diventerebbe complicato gestire un open-world dove il giocatore può muoversi liberamente. Detto questo, non resta che aspettare, probabilmente la prima parte potrebbe arrivare già nel 2017. Ci si vedere al Gold Saucer 😉

Secondo in posizione, ma non meno importante, l’annuncio e/o presentazione dettagliata di Nintendo NX:

nintendo nx banner

Drev

Non a caso impostata anche come immagine di copertina, la protagonista di questa edizione dovrà essere, per forza di cose, la cara Nintendo. O meglio, “sarebbe dovuta essere Nintendo”, ma oggi (27 aprile) arriva la conferma che nessuno avrebbe voluto leggere: Nintendo NX non ci sarà all’E3 2016, ma sarà presentata verso fine anno (in compenso ci sarà il nuovo The Legend of Zelda, e ci mancherebbe). Nei prossimi mesi Nintendo Wii U potrebbe cessare la sua produzione, tuttavia se consideriamo il seguente schema, possiamo già capire che Wii U è pronta a lasciare il posto a NX, che uscirà a marzo 2017.

Nintendo-Home-Console-Timeline

Sembrerebbe inoltre che Nintendo sia intenzionata a svelare alcuni dettagli su Nintendo NX prima dell’E3 di giugno, approfittando poi dell’evento (si spera) per mostrare i primi giochi.

È una console casalinga? È una console portatile? Entrambe le cose? La curiosità cresce spasmodica, per non parlare delle dichiarazioni di Nintendo, secondo le quali questa NX dovrebbe proporre un sistema di controllo originale e innovativo. Sarà vero?
E la potenza di calcolo? Se ne usciranno con un equivalente della PlayStation 4, quando ormai Sony sta pensando alla PlayStation 5?

Ma in fondo lo sappiamo, dopo Game Cube Nintendo ha smesso di pensare alla potenza di calcolo e si è focalizzata sui giochi “in sé”, e per quanto mi riguarda non rimpiango la scelta. Onestamente spero nel ritorno di un platform 3D single player di Mario, alla Super Mario Galaxy, un ritorno (probabilmente un porting migliorato da Wii U) del famosissimo Super Smash Bros. e, meglio tardi che mai, il famoso The Legend of Zelda che sarebbe dovuto uscire su Wii U, che a questo punto vedremo direttamente su NX oppure, come successe al tempo di The Legend of Zelda: Twilight Princess, una doppia release sulla vecchia e nuova console. Anche se nel caso di Game Cube e Wii non è che ci fosse tutta sta gran differenza in termini di hardware, in fin dei conti. Altri rumor riguardano Beyond Good & Evil, che potrebbe tornare con un remake o un sequel su NX proprio grazie a Nintendo, allo stesso modo di come fu possibile avere un seguito del mitico Bayonetta su Wii U.
Una cosa è sicura: nonostante tutto io sono soddisfatto del mio Wii U, come si suol dire “Pochi (giochi), ma buoni”.

I tempi sono maturi (spero!), e mi sa proprio che alla conferenza EA vedremo un certo Mass Effect Andromeda:

mass effect andromeda gif

Non so voi, ma io non vedo l’ora di tornare nel mondo di Mass Effect, mi è piaciuto persino il terzo capitolo, ovviamente in versione Extended Cut. A parte il fatto che il gioco sarà ambientato in un tempo diverso dalla trilogia che conosciamo, non sappiamo molto altro. E anzi, se non ricordo male non abbiamo nemmeno mai visto un vero video di gameplay. Ah giusto e lo hanno pure posticipato a 2017 inoltrato, mentre Battlefield nuovo e Titanfall 2 usciranno entro il 2016. Coincidenza? Io non credo 😀

 

marko46-gMass Effect è un saga che ho adorato, uno dei miei giochi preferiti sicuramente, quindi non posso che essere felicissimo di questo nuovo capitolo! Purtroppo però questa felicità è accompagnata da un velo di malinconia, visto che il gioco sarà ambientato molto dopo gli eventi di ME3 e quindi non avremo il mitico Shepard al nostro fianco! Ma cosa mi aspetto da questo nuovo capitolo? Ho sicuramente fatto viaggiare la fantasia e quasi sicuramente molte cose rimarranno nella mia immaginazione, ma mi piace fantasticare lo stesso, in fondo non costa niente! Prima di tutto mi piacerebbe una maggiore personalizzazione dell’astronave, si era intravisto qualcosa in ME3, ma veramente poco, oltre a non notare gli effettivi miglioramenti sulla nave. Mi piacerebbe fosse possibile modificarla estetiamente, cosi da poter avere la nave più tamarra della galassia, con tanto di braccio fuori dal finestrino alla Fast & Furious, mentre sfreccio alla velocità della luce! Poi sarebbe bellissima una parte di combattimenti con le navi, in stile Ace Combat, e questo renderebbe utile anche una modifica alle armi e ai motori! Sì insomma, la nave è mia e la vorrei come piace a me, punto. Restando in tema personalizzazioni, io renderei più approfondita anche quella delle armi, non era male nel terzo capitolo, ma si può fare meglio, magari salvando delle configurazioni particolari, intercambiabili al volo in modo da adattarmi meglio ai nemici che mi trovo davanti e ovviamente c’è sempre spazio per una personalizzazione estetica, quella non deve mai mancare. Allo stesso modo potrebbe avere una personalizzazione ancora migliore il nostro protagonista, arriverei ai confini dell’universo per una tuta spaziale perfetta per le mie esigenze e soprattutto bella.

Altra cosa per me importantissima sarebbe una modalità Multiplayer sia online che locale (dalla stessa console insomma), dove un mio amico possa impersonare un membro del team che mi aiuti a salvare la galassia. Quindi vorrei una vera e propria modalità cooperativa, non una cosa “secondaria” come fu per ME3. Restando in tema compagni, avere una scelta più vasta di personaggi non sarebbe male, anche i più improbabili, e comporre così la mia squadra, unica nel suo genere. Io adesempio penso arruolerei solo Krogan!

Parlando dei talenti invece mi piacerebbe avere uno sviluppo del personaggio più simile ad un GDR con la possibilità di classi miste (scegliere due classi da combinare tipo il primo Guild Wars ed espansioni?) così da poter modellare al meglio il personaggio, sul mio stile di gioco. In conclusione non deve ovviamente mancare una trama interessante e nuovamente con la possibilità di effettuare scelte che si ripercuotevano su tutta la storia. Questo per me è un aspetto fondamentale e vorrei che rimasse tale anche in Andromeda, ti dà una sensazione di libertà e ti fa credere di essere il vero protagonista. Giocando pensi di essere arrivato al punto in cui sei a causa delle tue scelte, nel bene o nel male! Sarebbe meraviglioso avere molte più scelte che influenzano la trama e non solo tre, quattro fondamentali come nei precedenti ME, così che la tua storia sia quasi unica. I fan della serie, come il sottoscritto, vorrebbero che la nuova storia risentisse della scelta finale compiuta in ME3, o almeno che parta dal “finale perfetto”, perché mi rendo conto anche io che è difficile far combaciare la storia nuova con tutti e quattro i finali dell’ultimo ME, soprattutto con uno in particolare, ma sarebbe brutto ignorarle completamente, in fondo hanno modificato profondamennte ogni cosa! Detto ciò, ho sicuramente viaggiato con la fantasia e sicuramente non saranno tutte caratteristiche del nuovo ME, ma questa è una sorta di mia lista dei desideri, una letterina per Babbo Natale e BioWare. Attendo con ansia questo nuovo capitolo della saga, e sono sicuro che sarà un giocone. Tutti alla Normandy!

the last guardian gif

Seguito “spirituale” dell’ottimo ICO, questo The Last Guardian si sta facendo attendere dall’E3 2009, quando fu annunciato la prima volta per PlayStation 3. Da allora sono passati ben 7 anni ed è uscita pure PlayStation 4 nel frattempo, che tra non molti anni dovrebbe lasciare il posto a PlayStation 5, tanto per dire. Questa volta ci dovremmo essere, il gioco non dovrebbe sparire di nuovo nel dimenticatoio e potremmo già metterci le mani sopra a partire dal 2017 (dubito 2016, ma in caso sarebbe anche ora). Day 1 assicurato per quanto mi riguarda, c’è poco da pensarci sopra.

ff15

Di certo non ci siamo dimenticati di un altro Final Fantasy molto importante, ovviamente parliamo di Final Fantasy XV.

L’evento Uncovered Final Fantasy XV ci ha lasciato tutti piacevolmente sorpresi, con tanto di annuncio della serie animata (anche se solo di sei episodi), film in Computer Grafica, Collector’s Edition che costa quasi quanto una PlayStation 4, gioco per smartphone e nuova demo per PlayStation 4 e Xbox One. Quello che mi ha colpito di più è stato sicuramente il nuovo trailer della durata di ben 5 minuti, con qualche nuovo dettaglio sulla trama, ma soprattutto tanto nuovo gameplay. Possiamo vedere come anche i mezzi siano importanti durante il gioco, notiamo persino un lussureggiante yatch con cui muoverci via mare! Il sistema di combattimento si mostra nella sua dinamicità, ma chi ha provato la demo, soprattutto quella contenuta in Final Fantasy Type-0 HD, dovrebbe essere rimasto contento di questa via di mezzo, che di certo non mette in secondo piano la strategia. Il progetto si dimostra davvero interessante, non vedo l’ora di metterci le mani sopra, finalmente Square-Enix sembra tornata la software house di una volta, con la trilogia di Final Fantasy XIII come un brutto ricordo lontano. La data di uscita è fissata per il 30 settembre 2016 su PlayStation 4 e Xbox One, qualche mese dopo probabilmente anche su PC…e se uscisse anche su Nintendo NX? Nel mio caso tiro già le mani indietro: versione NX “all the way”!

playstation-vr-banner

A mio avviso più un vanto che una reale necessità (per il momento), a quanto pare la tecnologia puramente “visiva” sembra andare nella direzione della realtà virtuale. Non fraintendetemi, prima o poi sarebbe dovuto succedere ma…siamo veramente pronti? Ma soprattutto: i costiPlayStation VR costerà ben 399€, escludendo ovviamente il prezzo della console stessa e la PlayStation Camera, mentre nel caso di Oculus Rift e HTC Vive parliamo di 699€ per il primo e 799€ per il secondo, senza considerare che vi occorrerà un PC di fascia alta per avere un’esperienza di gioco senza intoppi.

Un po’ troppi paletti per il momento, speriamo almeno che PlayStation VR sia veramente utilizzabile anche su PC come si rumoreggia, ma non tramite un ulteriore versione dell’apparecchio. Già 399€ non sarebbero pochi, ma se ci fosse la possibilità di usarlo sia su PC che PlayStation 4, non sarebbe male.

saintsrow5

Ormai oscurato da sua maestà Grand Theft Auto V, tornato decisamente alla ribalta anche grazie alle versioni migliorate su PlayStation 4, Xbox One e PC, forse alcuni di noi nemmeno si ricordano più di un certo Saints Row. Diciamocelo, Saints Row 2 aveva il suo perché (almeno su console) e al tempo lo preferivo sicuramente a Grand Theft Auto IV, stesso discorso per Saints Row 3. La possibilità di fare tutta la storia in cooperativa online o LAN, un umorismo talvolta spiazzante e situazioni piuttosto assurde me lo facevano in generale preferire alla controparte Rockstar. Tuttavia non dobbiamo dimenticare la modalità online di GTAIV, che gettava le basi per quella del quinto capitolo e già allora risultava piuttosto divertente, mentre Saints Row 2 e 3 proponevano solo la storia in cooperativa. Certo, nel secondo capitolo c’erano anche simil-deathmatch e altre modalità competitive, ma cerco di non ricordarle, non sono degne di menzione. Con il quarto Saints Row è andato invece un po’ tutto a quel paese, tra super poteri, avventure virtuali e nello spazio che hanno reso il gioco un gran zibaldone, quando invece Saints Row era e doveva rimanere la versione “cazzara” di Grand Theft Auto, e in fondo ci piaceva per questo. Fortunatamente Volition sembrerebbe intenzionata a resettare la serie, presumendo quindi di tornare a giocare la versione alternativa di GTA, e per certi versi pure migliore (per i miei gusti): avventura totalmente giocabile in co-op, scegliere con quale fazione allearsi, mosse di wrestling, personaggi assurdi, armi strane e tanto divertimento. L’edizione 2016 dell’E3 potrebbe essere il momento ideale per annunciarlo, visto che Grand Theft Auto VI è lontano dal mostrare anche solo le prime immagini.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.