Apple, che delusione…- Conferenza Let’s talk iPhone

Apple, che delusione!

Come si può intuire dal titolo, sono rimasto profondamente deluso da questo evento Apple, che a me sembra quasi una presa in giro. Hanno spacciato novità ai milioni di utenti Apple come se fossero oro. Ma iniziamo ad analizzare la conferenza con ordine.

Ore 19:02 italiane:
Inizia la tanto attesa conferenza, bisognerà però aspettare le 19:24 per sentire parlare di qualcosa di nuovo, non interessante, ma nuovo. Questi primi 22 minuti servono solo per permettere alla casa di Cupertino di ventarsi delle loro cifre. Parlano dei nuovi Apple Store che apriranno soprattutto in Cina, del primo Apple Store della storia, le copie vendute di Lion, di quanto è bello il MacBook Air, del MacBook Pro vendutissimo in America. Poi si inizia a parlare di iTunes, iPod e iPhone: piangono un po’ perchè l’iPhone occupa solo il 5% del mercato mondiale. Poi si inizia ad elencare i meriti dell’iPad, usato negli ospedali, aerei, dicono poi che 3 tablet su 4 in America sono iPad etc etc, tutte cose di cui onestamente non me ne frega assolutamente nulla. Ma non finisce qui questa sofferenza, Scott Forestall sale sul palco a rincarare la dose, dice infatti che oltre 140.000 app sono ottimizzate per iPad, dice quanto hanno già guadagnato gli sviluppatori etc etc.
Qui finiscono i primi 22 minuti di sofferenza, se qualcuno fosse arrivato a questo punto della conferenza non si sarebbe perso assolutamente nulla, direi che la vera conferenza inizia ora, purtroppo.

Ore 19:25 italiane:
Scott inizia, a questo punto, ad elencare le novità che riguardano il mondo Apple.
Si inizia con iPhoto, Forestall parla di nuovi temi e opzioni di stampa. Introduce iCards, un servizio grazie al quale potrai scegliere delle foto da inviare ad Apple, che le svilupperà per te e la manderà ad un destinatario come cartolina, arriverà poi una notifica push sul tuo iDevice quando sarà giunta a destinazione (come abbiamo fatto a vivere senza fino ad oggi!).
Si comincia finalmente con qualcosa di un po’ più serio: le 10 principali feature di iOS5, ora le elencherò con ordine:

1)iMessage: Viene introdotto un indicatore di digitazione e si potranno inviare messaggi tramite rete, sia essa Wi-Fi o 3G
2)Reminders: un App che farà da promemoria. Sinceramente penso che sull’Apple Store ci siano decine di applicazioni del genere, ma vabbè.
3)Twitter sarà integrato in questo nuovo sistema operativo, e pare anche con Youtube le mappe e altre cose ancora.
4)NewStand: Questa App permetterà di scaricare sul proprio dispositivo e leggere le riviste a cui desideriamo abbonarci.
5) Le fotografie da “oggi” sarà possibile scattarle con i tasti fisici, cosa di cui tornerò a parlare più avanti nell’articolo.
6)Il GameCenter sarà ulteriormente potenziato a sviluppato con nuove opzioni, e anche qui c’è spazio per un “interessantissimo” elogio su questa applicazione da parte di Apple.
7)Safari, il browser predefinito dell’iPhone, verrà migliorato e prevederà la navigazione con le schede.
8)Pc-Free: ora potremmo usare i vari prodotti Apple senza bisogno di attivazione dal PC al primo utilizzo, e pare non sarà più necessario neanche iTunes, ricordiamo che fino ad oggi, se non hai un PC devi recarti in un Apple Store ad attivare il prodotto, che nel mio caso vorrebbe dire farsi 40km per accendere il telefono, non so se mi spiego…
9)ICloud: Il tanto osannato servizio iCloud, un vero miracolo per noi comuni mortali…ma perfavore…In parole povere ogni utente avrà un proprio spazio online su cui uppare diversi dati a cui si potrà accedere da ogni iDevice in nostro possesso, davvero innovativo…ma approfondiremo anche questa questione in seguito.
10)Introdotta una funzione grazie al quale, se i nostri amici la avranno attivata, sarà possibile localizzarli sulla mappa tramite GPS. Questa funzione si chiamerà FindMyFriends

Questo sistema operativo sarà disponibile per gli iPhone dal 3Gs in poi.

Finalmente arriva qualcosa di davvero interessante, vengono introdotti i dispositivi Apple di nuova generazione!

Ore 19:49 italiane:
Viene presentato il nuovissimo iPod nano. Il design personalmente mi piace molto. E’ indubbiamente un acquisto interessante: display multitouch, tasti per volume, radio, pedometer e l’immancabile clip. La cosa bella secondo me, è anche la possibilità di usarlo come orologio grazie a cinturini appositi.
Altro dispositivo sicuramente interessante è il nuovo iPod Touch, ultrasottile e di grande qualità: può girare video in HD, Retina Display, Facetime, giroscopio, e con l’introduzione di iOS5 sarà possibile scambiare messaggi tramite internet, una funzionalità a mio avviso utile e che farà diventare gli iPod Touch un qualcosa di più di un “iPhone che non telefona”. Questi iPod saranno commercializzati dal 12 Ottobre con i seguenti prezzi (per l’America)
32GB –>299$
64GB –>399$

Ore 19:55 italiane:
Ora si inizia a parlare di iPhone, secondo me aspettare quasi un’ora, su una conferenza di 1ora e 40, per quello che doveva essere l’argomento principale della conferenza, mi sembra un po eccessivo, ricordiamo infatti che la conferenza si chiamava “Let’s Talk iPhone”. Ma vabbè, addentriamoci adesso nelle novità iPhone:
iPhone 4S: Vengono subito presentate le caratteristiche tecniche di questo telefono: monterà un processore A5 (tanto per intenderci quello dell’iPad2) a differenza dell’A4 presente sull’iPhone4 e sarà circa 7 volte più veloce rispetto alla grafica del modello precedente, la batteria è stata migliorata, Apple garantisce 8 ore di conversazione in 3G (circa un’ora in più rispetto ad iPhone4), l’antenna è stata migliorata (dopo la famosa questione dell’AntennaGate ci mancava solo che avessero di nuovo problemi…) e pare che questo permetterà un maggiore velocità di download pari alle reti 4G. La fotocamera promette davvero bene, 8MP (rispetto ai 5 dell’iPhone4), filtro IR ibrido, sensore retroilluminato, lenti a 5 elementi, colore migliore e più uniforme. migliorata poi la qualità delle foto anche in condizioni di illuminazione scarsa e la velocità di scatto è stata ulteriormente incrementata. Per quanto riguarda i video si parla di HD da 1080 punti. Il 4S avrà poi AirPlay Mirroring per mostrare ad altri dispositivi remoti la schermata del nostro telefono. Altra caratteristica davvero interessante di questo iDevice è la possibilità di interfacciarsi con esso vocalmente, saranno infatti presenti delle domande con cui interrogare il dispositivo e ricevere risposte o attivare particolari funzioni, potrà per esempio leggere Mail o Messaggi, o potremmo essere noi a dettarli, oppure potremmo dire al nostro telefono a che ora svegliarci domattina, davvero interessante! Per ogni buona notizia però ci deve essere un lato negativo, infatti per questa funzionalità dovremmo per forza appoggiarci ai server Apple, che tradotto significa che bisogna necessariamente essere connessi ad internet. Veniamo ora ai prezzi di questo telefono:
16GB–>199$
32GB–>299$
64GB–>399$
Si parla comunque di prezzi validi per l’America e con abbonamento, l’iPhone 4 scalerà a 99$ (sempre con abbonamento) e il 3GS gratuito.
In Italia per questo prodotto dovremmo aspettare il 28 Ottobre, anche se fonti abbastanza certe collocano il suo prezzo a partire da 629€.

A questo punto si chiude la conferenza.

Come promesso, ora approfondirò i punti citati prima ed altri, con mie considerazioni personali. Prima di tutto, perchè secondo me non è stata una conferenza buona? Beh non solo perchè attendevo con ansia l’iPhone5 ma per diversi altri motivi. Primo fra tutti la Apple, come ha già fatto in passato, tenta di spacciare cose vecchie e per nulla innovative come miracoli tecnologici. Primo fra tutti iCloud di cui si parla da mesi, niente non è che un DropBox tra i nostri dispositivi, cosa c’è di cosi clamoroso? Tra l’altro esiste già DropBox nell’AppleStore , quindi boh, per me resta un grande interrogativo. Altra cosa che sembra importante è la possibilità di far partire un dispositivo Apple senza collegarlo al pc la prima volta, e anche qui, cosa c’è di cosi incredibile? è già cosi per il 99% dei dispositivi mobile e non, oltretutto gli Apple Store, a parte l’America, non sono ad ogni 100metri, in Europa per esempio, se non hai un PC rischi di dover fare chilometri per poter accendere un iPad. Un’ altra questione che mi infastidisce molto è il fatto di poter scattare foto con i tasti fisici, “perchè?”, vi chiederete voi giustamente, l’idea in se è buonissima e giustissima ma non penso servisse iOs5 per implementare questo (lol), ma la cosa che più mi fa arrabbiare è che questa funzione esisteva già! Mi spiego meglio: tempo addietro era uscita un App per iPhone, sull’App Store, che permetteva appunto di scattare le foto con i tasti del volume, come ben saprete, per essere sull’App Store un’App deve essere prima approvata da Apple. Ma qui viene il bello, questo programma vendeva davvero molto e all’improvviso indovinate un po’? Apple rimuove il programma dallo store, perchè utilizzava i tasti fisici in modo diverso da quello che era il loro scopo. Adesso a distanza di mesi Apple introduce la stessa cosa. Questo dovrebbe dar da pensare…A questo fatto va poi aggiunta un altra cosa importante per chiudere il cerchio: le famose 10 novità di iOs5, sono guarda a caso, le applicazioni più vendute di Cydia (ricordiamo che Cydia è uno store alternativo, perfettamente legale in America, che da spazio a tutte le App rifiutate dallo store ufficiale, una sorta di Salon des Refusés contemporaneo), infatti giusto per citarne una su tutte iMessage si può tranquillamente paragonare a BiteSMS. Altre funzioni sono semplicemente app comuni dell’App store, come ad esempio WhatsApp Messenger, per quanto riguarda gli SMS via internet, guarda a caso questo programma sull’Apple Store italiano è al primo posto nella top 25 delle App a pagamento, ora tutte diventeranno parte integrante di questo telefono. Non sembra anche a voi un po’ ipocrita l’atteggiamento di Apple? Prima si dilungano per minuti citando miliardi di guadagni per gli sviluppatori, poi introducono “novità” che mirano a tagliare fuori diversi programmi fruttuosi. Quindi la casa di Cupertino mostra di non essere in grado da sola di introdurre nuove funzionalità, inventate di sana pianta, ma si limita a copiare qua e la, appropriandosi di idee altrui. Altra cosa a cui si da peso è l’antenna migliorata, e allora? L’iPhone4 è diventato tristemente famoso per la questione “AntennaGate”, in quanto pare non funzionasse bene in termini di ricezione. Quindi dovremmo ritenere un telefono in grado di telefonare un miracolo tecnologico? mah. Comunque le cose davvero innovative di questa conferenza sono in definitiva i nuovi dispositivi presentati, il controllo vocale e…basta!  Sinceramente mi aspettavo più cose sull’iPhone visto il nome stesso della conferenza, come molti speravo nell’uscita di due dispositivi, un iPhone4 “economico” ma migliore del 4, e un Iphone5, ma a quanto pare per quest’ultimo bisognerà aspettare un altro anno. Apple secondo me ha sbagliato a creare tanta attesa su una cosa che non aveva intenzione di presentare, io credo poco alla questione del prototipo di iPhone smarrito casualmente in un bar, per il secondo anno di fila…ma chi vogliono prendere in giro? Avrebbero dovuto dirottare l’opinione pubblica su altre questioni effettivamente trattate.

3 Comments

on “Apple, che delusione…- Conferenza Let’s talk iPhone
3 Comments on “Apple, che delusione…- Conferenza Let’s talk iPhone
  1. Pingback: 5 piccole feature di iOS 5 che fanno la differenza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.